Koi's work

Loading...

lunedì 19 dicembre 2011

Frappuccino - Little House Needlework

Settimana scorsa avevo voglia di ricamare qualcosa che potessi finire in fretta e così ho preso in mano il Frappuccino della Little House Needlework. Giovedì sera l'ho iniziato e sabato sera l'ho finito. Anzi dovrei dire che l'ho finito domenica mattina perchè dopo essere stata al cinema, mentra aspettavo che Koi tornasse a casa per chiamarlo e darci la buona notte ho iniziato a vedere un film e ho fatto le due passate, a quel punto non mi mancava molto e così ho finito il Frappuccino. L'Herbal Tea l'avevo ricamato su un'aida 55? 60? non mi ricordo, ma è una misura di quel genere, infatti ho dovuto allargare il foro della cornice. Il Frappuccino, invece, l'ho ricamato su un'aida 80, così i 76x76 punti sono stati in circa 10x10cm e il foro della cornice è circa 11x11cm. Così non devo fare ulteriori lavorazioni, anche se mi ero divertita col segetto alternativo ed il Dremel ad allargare il foro. La cornice sempre la Malma dell'Ikea. Questo è il risultato: Ora con Koi, dobbiamo decidere se ci piace di più come è venuto l'Herbal Tea o il Frappuccino e fare gli altri di conseguenza (rifacendo quindi anche uno dei due)

martedì 13 dicembre 2011

Celtic Lavender & Lace SAL - Celtic Winter 2

Durante il ponte di S.Ambrogio non ho lavorato molto d'ago, ho fatto altre cose: avevo ospite un'amica di Bologna, sono andata con lei e Koi e Dama alla Fiera dell'Artigianato, ho decorato casa con Koi, sabato abbiamo fatto una maratona de Il Signore degli Anelli con vari amici, così i progressi alla Winter ne hanno risentito un po'. Ho potuto recuperare ieri pomeriggio che con i muratori a casa per sistemare un danneggiamento alla doccia fatto da loro in un precedente intervento sono stata a casa anch'io e ne ho approfittato per fare quasi tutta la greca di destra. Ieri mattina intanto ho tentato una mia conversione per la Spring: il vestito rosa ed il mantello azzurro, ma non sono ancora del tutto convinta. Anche perchè all'inizio di questo SAL avevo pensato di fare le dame coi i colori suggeriti da Marilyn Leavitt-Imblum, poi quando ho cominciato la Winter ho cambiato l'oro in argento e la fascia color ocra in fondo in azzurro. La Autumn sono ormai decisa a farla con colori autunnali (aracione e verde) e non in giallo e viola come l'originale. Della Summer ho visto una bella conversione tutta in verde, e se ora modifico anche la Spring... l'unica che avrò fatto con i colori originali sarà la Christmas... Credo che mi prenderò tutto il tempo da qui al 7 gennaio per decidere come fare la Spring: originale o modificata.

Blog Candy - Susanna

Il 14 novembre Susanna ha indetto un BlogCandy per il primo compleanno del suo blog,Il Vento Ama, l'estrazione era stabilita per il 12 dicembre. Ieri mattina facendo il giro di aggiornamento blog arrivo al suo e vedo le foto dei premi in palio: il terzo è un kit della Dimension per ricamare un Babbo Natale ed un cuoricino di stoffa scozzese. Vedendolo penso "sarebbe bello vincere questo, così fa compagnia ai due che Melaguendy mi ha regalato qualche anno fa", intanto scorro il post e vedo che la terza estratta... BAM sono io! Ero emozionatissima e lo sono tuttora: Susanna ha messo in palio dei premi meravigliosi. Davvero non riesco a mettere insieme le parole giuste per descrivere come mi sono sentita e come mi senta ancora adesso.

lunedì 5 dicembre 2011

Zio Reginaldo

Questo we sono stata ospite di una mia amica e per sua figlia tra mercoledì e giovedì sera ho realizzato un pensierino. Siccome ad Emma (questo il nome della bimba) per il suo primo compleanno avevo fatto e regalato Novalee Nation (dal nome della protagonista di Qui dove Batte il Cuore):
così non mi sembrava adatto regalarle un'altra bambola Tilda. Così ho con le altre invitate abbiamo deciso che un animaletto sarebbe potuto essere un'idea carina. Dopo aver sfogliato i libri di Tilda ho scelto la Papera di medie dimensioni con l'idea di chiamarla o Adelina o Guendalina BlaBla. Lavorandola poi è venuto questo bel paperotto:
Lo adoro, ma più ad Adelina o Guendalina assomiglia di più allo Zio Reginaldo e così è stato battezzato.
Ad Emma è piaciuto molto questaè la cosa importante!

martedì 29 novembre 2011

Incorniciata ^^

Romantic Stitcher - RL05 di Passione Ricamo

Ritirata stamattina dal corniciaio e già appesa, non al suo posto definitivo, ma di fronte dove c'era già un chiodo nel muro. Mi piace tantissimo, nonstante il riflesso del flash nel bel mezzo della gonna XD

lunedì 28 novembre 2011

Celtic Lavender and Lace SAL - Celtic Winter

Nell'ottobre del 2008 sul forumFollie a Punto Croceabbiamo iniziato un progetto a lungo, lunghissimo termine: ricamare tutte e cinque le Celtic Ladies della Lavender&Lace, con tappe comode per poterlo portare avanti senza rallentare altri lavori e Round Robin cui eravamo un po' tutte iscritte. Siamo partite in nove con la Celtic Christmas; alla fine di quella dama, nel settembre 2009 siamo arrivate in due, credo. Dopo la Celtic ho cominciato la Winter, all'inizio ci ho lavorato abbastanza assiduamente, non seguendo più le tappe che avevamo stabilito, dividendo gli schemi in otto parti, ma facendo man mano le parti che mi piacevano così ho ricamato la dama e l'abito, lasciando inidetro le due greche laterali e buona parte di quella superiore che trovo noiose da ricamare dovendo cambiare colore ogni due o tre punti. Ci ho lavorato fino da giugno 2010 al dicembre di quello stesso anno lasciandola a questo punto:

Un paio di settimane fa con Koi abbiamo appeso alla parete la Celtic Christmas e l'Angel of Winter, anche questo della L&L, e ho parlato a Koi del mio matto progetto di ricamare tutti e 4 gli angeli e le 5 dame delle stagioni ed appendere un angelo ed una dama per stagione, ovviamente la rispettiva. A lui è piaciuto questo mio matto progetto e questo mi ha dato la voglia di riprendere in mano la Winter e, se ci riesco, finirla per il 7 gennaio, quando togliendo la Christmas vorrei appendere la Winter fino al 21 marzo (se per allora avrò ricamato anche la Spring) Il weekend appena passato l'ho trascorso a Vicenza da Koi, e sono andata in treno potendo così dedicare le 4 ore di viaggio, tra andata e ritorno, al ricamo della Winter. E forse ho trovato un sistema per trovare meno noioso ricamare le greche superiore e laterali. Fotografata ieri sera (dopo un'altra oretta e mezza di ricamo guardando Buffy in contemporanea con due mie amiche, una a Sesto S.Giovanni e l'altra a Trento) sono a questo punto: Se l'ispirazione continua ad assistermi, per il 7 gennaio potrei anche farcela. E scrivendolo mi sono assicurata di non riuscirci ;)

venerdì 25 novembre 2011

RR Strofinaccio Natalizio 5 - 4a tappa

Mercoledì sera, mentre guardavo Il Castello Errante di Howl, con alcuni amici ho preso in mano ago e filo e ho ricamato l'ultima tappa del 5° Round Robin Strofinaccio di Natale sul forum Follie a Punto Croce.
Era tanto che non partecipavo ad un RR e ne avevo voglia, poi i RR Strofinaccio sono veloci e semplici, il miglior modo, secondo me, di iniziare o reiniziare a partecipare ad un RR.
Anche questa tappa è stata facile e scorrevolissima, tanto che i miei amici si sono meravigliati che nelle due ore di durata del film l'avessi iniziato e finito.

Finito questo RR ho ripreso in mano la Celtic Winter del "Celtic Lavender&Lace Ladies Sal" sempre sul forum, anche se mi sa che sono rimasta l'unnica partecipante.... L'ho ripresa in mano perchè a Koi è piaciuta la mia idea di metterle sua rotazione, ognuna nella propria stagione. Per ora c'è su la Christmas, ma dopo l'Epifania sarebbe il caso di appendere la Winter, e poi a marzo la Spring, e via di seguito; insomma devo darmi ben da fare!

Per ora non ho foto, perchè ieri sera on ho fatto tanto, ma oggi vado in treno da Koi e tra le due ore di oggi e quelle di domenica per lunedì dovrei poter postare un avanzamento degno di questo nome.

mercoledì 23 novembre 2011

Red Folk Angel

Finito ieri sera: Ho cambiato alcune cose rispetto all'originale: invece dei Kreinik ho usato i DMC e le perline della Mill Hill usando per la scelta dei colori la foto del ricamo finito e non ho messo tutti i fiocchetti. Le tre foglioline d'agrifoglio sulla stella sono indecisa se farle o meno, comunque posso sempre aggiungercele in un secondo tempo.

giovedì 17 novembre 2011

Lavoro di squadra

Il ricamo è opera di mia zia, uno di quelli che ho ereditato. L'assemblaggio è opera mia. Le rifiniture sono opera di mia mamma. Domenica sarà venduto, si spera, in un mercatino di beneficenza.

Christmas Blog Candy - Violetta

Stamattina ho scoperto questo blog che propone schemi interessanti ed un Christmas Blog Candy!

Blog Candy - Susanna

Il Vento Ama compie un anno e per quest'occasione Susanna ha organizzato un BlogCandy... Leggo da poco il blog di Susanna, ma mi ha dato l'impressione di una persona forte, solare e piena di energia e voglia di fare, che illumina la vita di chi le sta attorno, insomma una persona molto interessante!

mercoledì 16 novembre 2011

Cuscino Natalizio


L'anno scorso ho ricamato questa ghirlandina natalizia, ma non avevo la stoffa adatta. Settimana scorsa l'ho trovata e in un paio di sere ho assembato questo bel cuscino natalizio. La tela è un'aida 55 che ho tinto con l'acqua di cottura delle castagne. Viene di questo colore meraviglioso tra il marrone ed il rosa che adoro e userei solo quella tela.In realtà non è ancora davvero finito, mi manca il velcro per chiudere il lato lasciato aperto per infilarci l'imbottitura. Presa dal sacro fuoco degli ornamenti natalizi (come dicevo nel post qui sotto) ho iniziato questo ricamo di Brooke Nolan per The Gift of Stitching: La legenda sarebbe tutta di Kreinik, ma non avendoli li ho cambiati tutti in DMC con qualche perlina ed un TreasurePetite della Rainbow Gallery. Stasera vado avanti, chissa che riesca a finirlo per questo Natale?

martedì 15 novembre 2011

Holly & Ivy Santa

Ho un rapporto strano con questi Babbi Natale in kit della Mill Hill: mi piacciono un sacco e quando ne finisco uno ne comincio subito un'altro, come presa da una droga. Poi però, verso la metà del lavoro, mi fermo e lo metto da parte attratta, come una falena, da qualche altro lavoro e il Babbo Natale resta lì nella sua scatola per un anno. Anche questa volta è andata così: poco dopo Capodanno 2011 ho finito questo, il Father Frost e presa dal sacro fuoco ho cominciato il secondo della Serie dei Woodland Santa, l'Holly & Ivy Santa. L'ho lavorato fin oltre la età e poi boh, vuoi l'Epifania che tutte le feste si porta via, vuoi il ritorno alla vita normale...beh è finito chiuso nella scatola e c'è rimasto fino a sabato sera che l'ho ripreso in mano e ieri sera l'ho finito: Ne ho lì 20 da fare ancora tra Pupazzi di Neve, Volti di Babbo Natale, Babbi Natali e Strumenti

lunedì 14 novembre 2011

Giraffa per Giacomo

Domenica Giacomo verrà battezzato e riceverà, tra le altre cose, la copertina per il lettino con su questa bella giraffa. Su aida di lana l'ho iniziata in giugno, per lasciarla a decantare finchè non sono tornate delle temperature umane e mi è stato possibile lavorare con la lana sulle ginocchia. Questa copertina avrebbe dovuto essere ricamata da mia zia, la nonna di Giacomo, che però in aprile è mancata, e così tutti i suoi lavori sono passati alla nipote ricamatrice, che se ci pensa si commuove ancora ed è orgogliosa di poter finire i ricami iniziati da lei. (ho anche ereditato un sacco di matassine, di schemi e di riviste ed ogni volta che ne prendo in mano uno penso a lei)

21 pillole di me!

Nel blog di Argante ho trovato questo giochino e lo copio. Lei l'ha trovato sui blog di varie ricamine americane e prevede di scrivere un qualcosa di se stesse per ogni lettera dell'alfabeto. Non è per niente facile! 
A come Animali: mi piacciono quasi tutti, tranne scorpioni e forbicine che non mi fanno paura, ma vero e proprio panico, ho invece un feeling particolare con api e vespe, per non parlare dei miei due padroni di casa a 4 zampe! 
B come Berlino: il primo viaggio fatto con Koi e che mi è rimasto nel cuore. 
C come Cucina: mi piace cucinare e mi piace tantissimo cucinare con Koi nella mia cucina nuova col piano di lavoro a 110cm da terra. 
D come Disney: La Bella Addormentata nel Bosco e La Bella e la Bestia, sono i miei lungometraggi Disney preferiti, poi mi piacciono anche i lungometraggi di Miyazaki, ma per vederli al cinema abbiamo dovuto aspettare che gli dessero il Leone d'Oro alla carriera 
E come Emma il mio secondo nome, e Lina il terzo, in onore delle due nonne. 
F come Fantasy e Fantascienza: i generi letterari e cinematografici che preferisco. 
G come Giappone: un paese e una cultura che mi hanno sempre affascinato, prima o poi riuscirò a andarci! 
H come Hobby: leggo, ricamo, lavoricchio a maglia, faccio un po' di patchwork, sto tralasciando il decoupage, ma come tante creative sogno di fare dei miei hobbies il mio lavoro, anche solo aprendo una merceria. 
I come Inverno: assieme all'Autunno la stagione che preferisco. 
L come Libri: parafrasando uno slogan pubblicitario "toglietemi tutto, ma non i miei libri": non riesco a stare senza leggere, è più forte di me, da piccola pur di leggere qualcosa a colazione leggevo tutte le scritte sul cartone del latte (e ogni tanto lo faccio ancora oggi) 
M come Matrimonio: spero di sposarmi un giorno, e sogno il mio matrimonio da quando ero piccola, e anche se ho cambiato idee su varie cose riguardanti l'organizzazione voglio che sia una bella festa 
N come Neve e Natale: amo il Natale, gli alberi addobbati, i presepi, il trovarsi con le persone cui si vuole bene, preparare i regali pensando alle persone che li riceveranno, le luminarie in strada, se poi cade anche la neve sono la persona più felice del mondo, la neve rende tutto più magico, più bello e puro. 
O come Omero: il mio poeta preferito. 
P come Posta: mi piace ricevere posta, arrivare a casa e vedere delle buste nella cassetta delle lettere mi emoziona sempre, se poi sono bollette o pubblicità l'emozione un po' scema.. 
Q come Quilt: mi piace il patchwork e ho due quilt per il mio letto in lavorazione, uno con la tecnica del giardino della nonna, l'altro con i siggies che man mano mi arrivano. 
R come Rievocazione storica del periodo napoleonico e risorgimentale per la precisione. "hobby" che ho praticato dal 1996 al 2002 con mio papà, divertendomi ed imparando un sacco di cose. Da sola non era più così divertente e così ho smesso. 
S come Sharan: la mia macchina, ha 16 anni, scassatissima, non la posso usare per lunghi periodi perché Euro 0, ma l'idea di rottamarla mi da i brividi. 
T come Tappeti: ecco una cosa che non vedrete mai in casa mia. Ho le ginocchia scassate, più volte distorte e una anche lussata; mia mamma ha sempre tenuto un sacco di tappeti in salotto che con la cera stesa sul parquet, e nonostante le reti antiscivolo, sono una combinazione quasi mortale; io non conto più i voli che ho fatto a causa di cera+tappeti e anche una mia amica ha fatto un volo molto artistico rischiando però di cozzare con la testa sullo spigolo di un mobile. Ecco perchè di tappeti in casa mia non ne vedrete mai. 
U come Uva: dove andavamo in montagna fino al 2000 avevamo il conto dall'ortolana e quando, dopo metà agosto, comparivano i primi grappoli d'uva bianca, me ne compravo uno bello grosso (facendolo segnare sul conto), lo lavavo alla fontanella in piazza e me lo mangiavo gustando ogni singolo chicco! Dove andiamo ora (che poi è la casa dei miei bisnonni) abbiamo un filare di uva nera che a Ferragosto è pronta per essere mangiata, e così quando ci passo davanti stacco un grappolo e me lo mangio. 
V come Vipere Galattiche: il sottogruppo milanese di Yavin 4, gli amici che vedo più spesso. 
Z come Zafferano: che mi piace agguingere alla pasta con le zucchine, e non solo al risotto (da brava milanese)

giovedì 10 novembre 2011

SAL - Christmas Calories

Incorniciato: Alla fine ho deciso di incorniciarlo, per fare prima, perchè mercoledì è venuto il prete a benedire la casa e mi spiaceva non aver fuori nulla di natalizio, per quanto siamo ancora lontanucci... Così ho tirato fuori la Celtic Christmas della Lavender & Lace e incorniciato questo.

lunedì 7 novembre 2011

Lucca C&G e le creative

Durante il ponte dei Morti sono stata, come ogni anno da sette anni a questa parte, a Lucca Comics And Games con lo stand di Yavin 4, ma non voglio parlare di turni in stand, di Dirk Benedict che era allo stand di fronte al nostro, degli acquisti che ho fatto, del tempo e dei cosplay. Voglio parlare di due persone meravigliose che ho incontrato in quel del padigione Carducci: una è stata una sorpresa, l'altra speravo d'incontrala; sono Lorenza e Gaia. Lorenza non la vedevo da un anno o forse due ed è stato veramente bello reincontrala, peccato essere riuscite a chiacchierare poco. Gaia non l'avevo mai incontrata, ma l'ho tampinata sul suo blog perchè provasse a passare dallo stand di Y4 e lei, donna meravigliosa, c'è riuscita per 2 volte di cui una in un delizioso cosplay da Penelope Pitstop. Le creative sono ovunque e puoi incontrarle anche nelle occasioni che non ti aspetteresti. E questa è una cosa fantastica

giovedì 3 novembre 2011

lunedì 24 ottobre 2011

SAL - Christmas Calories

Finito di ricamare ora devo solo decidere se incorniciarlo o farne un banner. Incorniciarlo sarebbela soluzione più veloce, ho anche già la cornice a casa. Per farne un banner ho già idea di che stoffine usare: una stoffina rossa a pois bianchi e tra il ricamo e la stoffina un bordino rosso con perline bianche, una ogni cm/cm e mezzo... Ho più o meno tutto il mese di novembre per pensarci.

lunedì 17 ottobre 2011

Amo l'autunno

Prendo spunto da questo post nel blog Ai piedi del Carrubo, e trasformo in un post qui il mio commento, troppo lungo per essere un commento, a quel post. 
Amo l'autunno perchè comincia a far fresco, si rimettono i golf, i cappelli, le scarpe chiuse (come se io non le usassi anche d'estate), cominci a togliere la canfora da sciarpe e maglioni pesanti. 
Amo i colori dell'autunno i gialli, gli aracioni e i rossi intensi, mischiati a quel poco di verde che ancora resiste imperterrito. Scompongo l'autunno nei suoi elementi come fa Seleapi e li analizzo secondo il mio gusto. 
Le zucche: per gli occhi sono una delizia; per il palato, il mio per la precisione, dipende da come sono utilizzate: al forno mi piacciono poco, i gnocchi invece mi piacciono di più, per non parlare del risotto con la zucca che mi piace tanto e la torta di zucca... mmmm deliziosa! 
Le foglie secche: l'unico inconveniente che hanno è che quando piove possono nascondere le insidie del marciapiede come radici che hanno sollevato il pavimento stradale o lo hanno addirittura smosso, pezzetti di terra diventati sdrucciolevoli, però sono uno dei più begli spettacoli che la natura possa mettere in scena anche in città. 
Le castagne: possibilmente lesse o sotto forma di marronita sono la delizia del creato, il nettare e l'ambrosia degli dei... E con l'acqua di cottura delle castagne lesse puoi tingere la tela aida, o il lino, per ricamare e vengono di un colore meraviglioso tra il marrone ed il rosa. 
Zuppe e tisane: ecco le zuppe non mi esaltano particolarmente, ma le tisane le sto scoprendo specie quelle con dentro pezzetti di agrumi e di cannella o vaniglia. 
Feste autunnali: Halloween, che dire, vorrei festeggiarlo perchè a me piace mascherarmi, mi piace cucire i costumi ed indossarli, ma il ponte dei Morti lo passo in quel di Lucca nella bolgia di LuccaComics&Games e la sera si arriva talmente stanchi che si vede solo il letto. Il Ringraziamento: l'ho festeggiato per la prima volta lo scorso anno imbottendo un tacchino da 7 libbre e cacciandolo nel forno per 4 ore, cuocendo le pannocchie, preparando la torta di zucca e le patate americane coi marshmallows; l'idea è fare il bis quest'anno. Certo poter prendere gli ingredienti che non si trovano in Italia allo spaccio della base americana di Vicenza ha aiutato non poco, ma è stato bello... E poi ogni scusa è buona per invitare gli amici e stare in compagnia. Aggiungo un paio di elementi che per me sono sinonimo di autunno 
I Pan dei Morti: dolce tipicamente milanese (già ai confini col Piemonte non lo conoscono) del periodo dei Morti, appunto. É un dolce mediveal/rinascimentale fatto con cacao, canditi, uvette, pinoli; tipo il panpapato, il panforte.. quei dolci lì, ma molto più buono. 
LuccaComics&Games: a cavallo tra ottobre e novembre Lucca diventa la capitale del fumetto (occidentale, orientale, stampato o in versione cartone animato) e del gioco (di ruolo, da tavolo, videogame, ogni tipo di gioco), e si riempie di nerd/geek/cosplayer da tutt'Italia. Per i Lucchesi è una bolgia infernale (e anche per chi è nei padiglioni se piove), ma per tutti gli altri un buon riassunto di cosa sia LC&G è questo: http://www.youtube.com/watch?v=CmcWU4mtW5k

giovedì 13 ottobre 2011

SAL - Christmas Calories

Sempre su Follie a Puntocroce, mi sono iscritta a questo carinissimo SAL. Lo schema è il Christmas Calories di Sue Hillis. Non ci sono tappe prestabilite, ognuna ricama con la velocità che preferisce, unico vincolo averlo finito per Natale. Ho cominciato con l'idea di fare tappe di due settimane: Partenza: 30 settembre 1a tappa: fino a "Christmas" 15 ottobre 2a tappa: fino a "don't count at" 30 ottobre 3a tappa: fino a "Calories" 15 novembre 4a tappa: cucuzzolo 30 novembre 5a tappa: punto scritto e assemblaggio 15 dicembre. Nella realtà dei fatti la faccenda si sta velocizzando parecchio. Prima tappa: finita al 5 ottobre Seconda tappa: finita al 12 ottobre Se continuo così a Novembre l'ho finito e assemblato...

RR Strofinaccio Natalizio 5 - 3a tappa

Sul forum Follie a Puntocroce mi sono iscritta a questo RR, siamo alla terza tappa, ancora una tappa ed ognuna di noi riavrà il proprio strofinaccio in tempo per Natale. ^^ Questo è lo strofinaccio è di Carla. Io ho ricamato "stmas" e le note sottostanti. Con un solo colore per i punti croce e lanciato ed un solo altro per il punto scritto in due sere ho ricamatola mia parte.

martedì 11 ottobre 2011

Herbal Tea - Little House Needlework

Qualche tempo fa mi sono innamorata della serie "Coffee and Tea Packs" della Little House Needlework: Ho comprato l'Herbal Tea ed il Frappuccino, ma voglio ricamarli tutti e 6 e metterli in cucina sopra il piano di lavoro sotto i pensili. L'Herbal Tea l'ho ricamato in 3 giorni, è delizioso da ricamare, scorre benissimo ed i filati della Crescent Colours sono assolutamente meravigliosi. La parte più complicata è stata la cornice: volevo qualcosa di simile a quella della foto. Ero convinta di aver trovato una soluzione rapida ed indolore: l'Ikea ha delle cornici quadrate con il foro centrale grande giusto e il bordo abbastanza spesso, l'unico difetto che hanno è chesono già montate con uno specchietto incollato al centro. Così l'ultima volta che ho fatto un giro all'Ikea ho comprato 6 specchi Malma: Solo una volta arrivata a casa ho scoperto che il foro centrale è di 11x11cm, mentre il mio ricamo è 13x13cm... che fare? Seghetto alternativo e Dremel e si risolve tutto! Così in una lazy sunday come piace a me ho allargato il foro della cornice, un pezzetto di foglio di ulano (materiale plastico trasparente usato in fotoincisione) et voilà: LHN - Herbal Tea

lunedì 10 ottobre 2011

Giveaway di Idiva

Idiva qualche giorno fa ha cambiato web casa. E per festeggiare ha deciso di organizzare il primo Give Awya del suo nuovo blog. Idiva è un'Artista, con la A maiuscola, anzi andrebbe scritto tutto maisculo, con le sue mani crea delle meraviglie che io non riesco ad immaginare neanche nei miei sogni più ambiziosi! Per partecipare basta andare sul suo blog, iscriversi e aspettare, sognando ad occhi aperti di essere la fortunata che avrà in dono una meraviglia creata da Idiva.

domenica 9 ottobre 2011

Kaylee Frye

Sabato sera abbiamo festeggiato Koi e Alice. Per Alice avevo preparato nei giorni scorsi questa bambola: Kaylee Frye All'inizio pensavo di chiamarla Finn Dodd, come la protagonista di How to Make an American Quilt, noto in Italia come Gli anni dei ricordi, ma mentre le attaccavo il nastrino viola al corpetto ho capito che sarebbe stata Kaylee Frye, meccanico della Serenity nell'omonimo film e nella precedente serie Firefly. Alla mamma di Alice è piaciuta molto e anche ad Alice che ha cominciato mettendosi in bocca prima la testa e poi un piede e poi tenendola per le gambe a portarsela in giro e farle fare delle acrobazie un tantino impossibili in natura. È una bambola Tilda, la terza che faccio per la precisione, e mi piace sempre di più farle, anche se ho sempre l'impressione che facendole si sprechi tantissma stoffa... Però sono belle, c'è poco da fare e quindi continuerò a farle.

Torte

Il mio we è stato decisamente produttivo! Sabato mattina mentre aspettavo Koi ho preparato la torta da portare la sera dai Katanas; partendo da un concorso di torte al cioccolato su FB sono finita su un blog collegato a GialloZafferano e ho trovato questa ricetta: Torta di salame di cioccolato e cocco. 
Ingredienti per la base: - 600gr di biscotti - 2 uova - 100gr di burro - 1 cucchiaio di zucchero - 1 cucchiaio di cacao per la copertura - 300gr di cocco disidratato - 100gr di burro - 250gr di panna liquida - 1 cucchiaio di zucchero
Procedimento nel mixer tritare i biscotti; in un pentolino far sciogliere il burro; in una terrina mettere le uova, aggiungere il burro, il cacao lo zucchero ed i biscotti. Impastare bene e po stendere in una tortiera. Far sciogliere gli altri 100gr di burro con la panna in un pentolino, far intiepidire e versarlo in una terrina, aggiungere lo zucchero ed il cocco. Fare uno strato lisciato bene in superficie sopra quello di salame di cioccolato e mettere in freezer per un'ora, poi in frigo fino al momento di servire. Siccome siamo un tantinello nerd, con il cacao in polvere ed uno stancyl per dolci preso dal libro The Star Wars Cookbook II abbiamo fatto la faccia di Darth Maul
Nel pomeriggio con Koi abbiamo preparato la Parigina: 
Ingredienti - una base per pizza - un rotolo di pasta sfoglia - 150gr prosciutto cotto - 300gr provola - 300gr passata di pomodoro
Procedimento Stendi la pasta per pizza in una teglia (io ho usato una pirofila) stendici sopra uno strato diprosciutto ed uno di provola tagliata a fettine sottile, e poi uno di pomodori. Copri con la pasta sfoglia, bucherellala e spennellala con un uovo sbattuto o del latte. Cuoci, in forno caldo, a 190° per 30 minuti PS: so che l'etichetta e il giorno in cui abbiamo fatto le torte non combaciano, ma di solito le torte le faccio il venerdì sera per andare da Koi il sabato mattina.

giovedì 6 ottobre 2011

Trapunta Draghi

Un po' di anni fa ero iscritta ad un forum, che poi ha chiuso, ed un giorno in questo forum è nata un'iniziativa: il RR Quilt. Era un'iniziativa pazza: 12 partecipanti, difficile da gestire, facile perdere le tele; abbiamo perso per strada alcune partecipanti, ma miracolosamente nessuna tela. Come tema io avevo scelto i Draghi della serie Dragon Virtues della DragonDreams. Alla chiusura del RR e delforum non ho abbandonato il progetto della trapunta coi Draghi, per cui in un altro forum, mi sono iscritta ad un altro RR (il RR Fuoco) ho scelto come tema altri Draghi della stessa disegatrice: gli Elemental Dragons (Fuoco, Aria, Acqua, Terra e Spirito ai quali vorrei aggiungere Hope and Compassion) con l'idea di usarli per un cuscino nine patch da abbinare alla trapunta. Per gli angoli della trapunta ho sfruttato un altro RR (il RR Scottadita, avremmo dovuto fare delle presine coi ricami del RR ) per fare il sole, le lune e le stelle . Non ho ancora tutti i ricami, per non parlare delle stoffe che potrei abbinarci... Ho i 5 Draghi degli Elementi; della serie delle Virtù ho: Forza, Pace, Generosità, una delle due versioni di Libertà e Compassione; un sole, due lune e due stelle;e la Dragon Compass Rose per un cuscino e iniziato Here Be Dragons per un altro. Ne ho di lavoro da fare, ma prima o poi la finirò! Potrei fare il proposito per l'anno prossimo di ricamare un Drago al mese e una volta ricamati tutti i Draghi assemblare i blocchi e la coperta.

mercoledì 5 ottobre 2011

Nuova casa

Da un po' di tempo in qua ho voglia di semplificarmi la vita, per cui ho deciso di spostare il blog ricamoso sulla stessa piattaforma dell'altro e con lo stesso utente. I vantaggi sono più di uno tra cui un unico sistema di modifica dei contenuti, una sola bacheca in cui poter vedere gli aggiornamenti e (soprattutto) piattaforma in italiano e inglese. Over-blog è tanto carino, ma io il francese non lo so, e in questi 5 anni ho fatto il minimo di quel che la piattaforma avrebbe permesso, proprio per deficienza linguistica. Ho aperto il blog ricamoso il 19 settembre 2006, non è poco tempo fa... beh su scala planetaria è un battito di ciglia, ma nella mia vita 5 anni non sono pochi, per questo motivo ci ho messo un bel po' a decidermi a lasciare Over blog e spostare questo blog qui su Blogspot. Pian piano cresceranno i gadget e i link e tutto il contorno, per farne una casa bella comoda ed accogliente per me e per chi passasse di qui.